Lei si trova in: Attualità > News

News

05.08.2005

Nei mesi di giugno e luglio 67 casi di colpo di fuoco


A partire dal 6 giugno fino ad oggi 5 agosto sono stati riscontrati in via ufficiale 67 casi di colpo di fuoco. Un caso può includere sia una pianta singola sia un frutteto intero. Se in un frutteto sono stati colpiti due diverse varietà di melo oppure una varietà con differente età, questi vengono conteggiate separatamente. Il maggior numero dei casi è stato conteggiato in Val d'Isarco (28) ed in Val Venosta (21). Seguono i distretti Burgraviato (8), Laives (6) e rispettivamente la Bassa Atesina e l'Oltradige con 2 casi. Per ben 64 volte sono state colpite piante di melo, due volte un biancospino e una sola volta un Cotoneaster. In totale, fino alla data odierna, sono stati estirpate 6.000 piante.
Le piante colpite rinvenute fino ad oggi erano meli danneggiati dal gelo, messi a dimora nell’anno in corso e in calcuni casi specifici erano piante sane della varietà Pinova. Tutte e tre le categorie di piante colpite presentavano una fioritura tardiva.
La suddivisione in funzione a seconda delle varietà è la seguente: Golden Delicious (37 casi), Pinova (9), Rubens (5), Gala (4), Jonagold (1) Morgenduft (1).

Fonti: Servizio Fitosanitario Provincia Autonoma di Bolzano - Centro di Consulenza per la fruttiviticoltura dell'Alto Adige